Università degli Studi del Molise Commissione Europea Training of National Judges in EU Competition Law Autorità garante della concorrenza e del mercato Consiglio Superiore della Magistratura Scuola Superiore della Magistratura

Il rapporto tra il giudizio civile e gli atti dell’AGCM e della Commissione

La tutela dei diritti e degli interessi degli attori operanti sul mercato è garantita dall’azione concorrente di due distinti poteri di intervento: quello amministrativo, chiamato ad accertare la sussistenza dell’illecito antitrust e dei relativi effetti sul mercato, e quello civile, competente a dichiarare la nullità delle clausole contrattuali illegittime e a riconoscere il risarcimento del danno eventualmente subito.

Nel quadro dell’attuale ripartizione tra enforcement pubblico e privato, la presente Voce affronta il tema del rapporto tra gli accertamenti fattuali compiuti in sede amministrativa nel corso del procedimento antitrust e le decisioni assunte dal giudice in sede di private enforcement.

Da tale analisi emergono taluni profili di particolare importanza relativamente al confronto tra la normativa nazionale e comunitaria che rilevano – anche alla luce della più recente giurisprudenza – in termini di prevalenza, vincolatività e valore probatorio di quanto accertato dall’AGCM e dalla Commissione.

Autore voce 035/2013: Andrea Trotta

© Copyright 2013 – Voce da citarsi come: A. Trotta, Il rapporto tra il giudizio civile e gli atti dell’AGCM e della Commissione, in L.F. Pace (a cura di), Dizionario sistematico della concorrenza, Jovene, 2013, p. 361

Two comments

  1. Pingback: Competition Law

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Subscribe to Blog via Email

Enter your email address to subscribe to this blog and receive notifications of new posts by email.

RSS Feed